torna alla home page di Alvec

Torna alla home page... Data Odierna: 23 Novembre 2017   
All'Università il Premio Verona giovani 2017

Bella manifestazione in Aula Magna del Silos di Ponente di Santa Marta organizzata dal Gruppo Giovani di API Industria! “Formiamo l’impresa”: questo era il titolo dell’iniziativa che ha richiamato un folto pubblico di imprenditori e di giovani. I Lavori sono iniziati con la testimonianza di due ex allievi di economia e si un docente ordinario del Dipartimento di Biotecnologie e si sono conclusi con la consegna del premio “Giovani Verona”.

Brillanti le tre testimonianze e per noi dell’ALVEC particolarmente gradite. Si sono succeduti nell’ordine Gianluca Tacchella, Andrea Dusi, Laureato dell’anno 2015 e Massimo Delledonne: più volte durante gli incontri di “Parliamone” il Prof. Pezzotti ci ha intrattenuto sui suoi studi sul sequenziamento del DNA, per quanto riguarda in particolare l’uva corvina, vitigno base del Valpolicella, dell’Amarone e del Recioto.

Ad aggiudicarsi il premio “Verona Giovani” per il 2017 è stata proprio la nostra Università. I giovani imprenditori con questo riconoscimento hanno voluto sottolineare l’importante sviluppo dell’Ateneo che trova ampio riscontro nelle brillanti posizioni raggiunte nelle classifiche delle Università Italiane.

Il Magnifico Rettore Nicola Sartor ha affermato: “Siamo molto felici di ricevere questo premio che è il riconoscimento dell’impegno che l’università di Verona mette nella formazione delle giovani generazioni. È un’ulteriore conferma della qualità del percorso con cui l’ateneo prepara i suoi studenti, che possono diventare loro stessi imprenditori o lavorare nelle imprese. Il nostro ateneo, inoltre, investe circa 1 milione di euro l’anno per cofinanziare progetti di ricerca da realizzare in sinergia con le aziende”.

Avvicinare sempre più il mondo dell’Università e il mondo delle imprese è stato il motivo conduttore di tutti gli interventi e il desiderio di ricercare forme di maggior collaborazione è sembrato davvero profondo in tutti gli attori, sia :imprenditori, sia docenti. Ben lontani nel tempo ci sono apparsi i propositi che emergevano in passato da analoghe iniziative e che, molte volte si tramutavano solamente in titoli di giornale o in convezioni che poco o niente producevano sul piano pratico.

E’ proprio questo clima positivo che abbiamo respirato ci ha spinto, all’inizio, a definire bella l’iniziativa del 22 Marzo.

Naturalmente ci complimentiamo con il Prof. Nicola Sartor per questo riconoscimento: frutto, come lui ha sottolineato, del lavoro di tutto il mondo universitario e anche dei suoi predecessori. Conoscendo bene il Professore noi siamo convinti che la sua attività quotidiana, su questo tema, genererà frutti molto importanti per la nostra Università e per il mondo economico veronese.


1 Aprile 2017